IL GIRO D'ITALIA CON GLI AGRIAPERITIVI DI COLDIRETTI

(Adnkronos) - L’Aperitivo è un momento diventato oramai abitudine irrinunciabile per gli italiani, che sta diventando anche nel mondo sempre più conosciuto, apprezzato e imitato. Un vero e proprio fenomeno di lifestyle e costume, un ambasciatore dello stile di vita italiano che porta sui tavolini di bar e locali, da quelli più glamour e di tendenza a quelli più nazionalpopolari, tutto il buono del cibo e delle tradizioni liquoristiche, spiritose ed enologiche del Belpaese. Un momento da valorizzare, tutelare e promuovere che ha la sua giornata di festa, il World Aperitivo Day celebrato il 26 maggio, che quest’anno si arricchirà con il debutto del primo Aperitivo Festival a Milano, tre giorni - dal 26 al 28 maggio - dedicati al rito più amato dagli italiani, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere questo momento conviviale, le eccellenze agroalimentari del nostro Paese e la creatività dei professionisti del settore, sensibilizzando sul consumo responsabile degli alcolici. 

Coldiretti e Campagna Amica, nelle tre giornate di Festival, promuoveranno degustazioni di vini lombardi accompagnati da tipicità del territorio per raccontare ai visitatori i migliori abbinamenti tra i prodotti della filiera agroalimentare nel contesto dell’aperitivo. 

Promuovere il rito italiano dell’Aperitivo vuol dire anche valorizzare uno stile di vita ed un consumo consapevole delle bevande alcoliche accompagnate dalle eccellenze gastronomiche italiane. In quest’ottica, parlare di Aperitivo significa anche ricordare il profondo legame che questo moderno rituale ha con il territorio, l’agricoltura, la tradizione italiana, che ad oggi si traduce in sostenibilità e valorizzazione delle centinaia di prodotti regionali e locali che fanno del nostro paese una inesauribile dispensa di gusto. 

Coldiretti e Campagna Amica, durante Aperitivo Festival, organizzeranno una serie di Mercati Agricoli in tutta Italia che promuoveranno l’aperitivo realizzato con i prodotti tipici delle varie regioni italiane. Non solo, a Milano, in via Friuli 10/A, dalle ore 17 alle 22, sarà possibile degustare un agri-aperitivo nel cortile esterno. Si potrà inoltre acquistare online sul sito del mercato tutto l’occorrente per un aperitivo contadino da gustare ovunque si desideri, scegliendo tra due proposte: l’agribag dell’orto e l’agribag del contadino. 

Nel frattempo però per prepararci al meglio agli appuntamenti dedicati all’Aperitivo, Coldiretti e Campagna amica ci propongono un viaggio per scoprire tutte le meravigliose tradizioni gastronomiche da abbinare al vostro aperitivo, per sognare una fuga direttamente a casa vostra, prendere spunto per sbizzarrirvi in preparazioni e manicaretti da condividere con gli amici o, perché no, pianificare le vostre prossime vacanze alla scoperta di uno dei tanti angoli gustosi del Belpaese. 

Mettetevi comodi: si parte per il giro d’Italia con gli agriaperitivi di Coldiretti e Campagna Amica.  

Il nostro viaggio inizia in Valle d’Aosta con un calice di Chardonnay accompagnato da fragranti crostini di pane casereccio con sfoglie di lardo di Arnaz. Poco più a sud, in Piemonte potremo godere di un Barbera d’Asti con soma d’aj - fette di pane strofinate con aglio e condite con olio di oliva, sale e pepe -, salsiccia di Bra, fragranti grissini Rubatà, acciughe alla piemontese e tutta la voluttuosa sontuosità di un immancabile tomino. 

Giusto il tempo di salutare le colline astigiane, e ripartiamo questa volta verso est. Ad aspettarci la placida quiete del Lago d’Iseo e tutta l’eleganza delle bollicine di Franciacorta, da sposare ad un tagliere con irresistibili quadrotti di polenta fritta, bresaola della Valtellina, salame di Varzi, gorgonzola, quartirolo e crostini con taleggio. Puntiamo l’ago della nostra bussola un po’ più verso nord e dirigiamoci ad ammirare le bellezze mozzafiato che il Trentino Alto Adige ha da offrire. Mentre ci immergiamo in panorami lussureggianti e indimenticabili, è già tempo di aperitivo e qui i nostri compagni saranno un vibrante Sauvignon, golosissimi formaggi come la Tosela di Primiero o il Puzzone di Moena, la carne salada, lo Schüttelbrott - pane croccante di segale - e l’immancabile speck. Attraversiamo il Veneto - solo per il momento senza soffermarci, ma non temete, torneremo a brevissimo! - e sbarchiamo in Friuli Venezia Giulia, per la precisione nel Collio, la fertile mezzaluna che dai piedi delle Alpi Giulie arriva fino all’Adriatico, dove godere dei meravigliosi riflessi ramati di un Pinot grigio locale, da accompagnare, per esempio, con un panino contadino farcito con prosciutto di San Daniele, formaggio Montasio oppure con un tortino di patate grattugiate e Montasio stagionato. 

Inizia ora la nostra lunga e gustosissima discesa lungo lo stivale. Andiamo in Veneto a scoprire le verdeggianti colline dove nasce il Prosecco; la sua briosa e irresistibile piacevolezza è certamente da provare con un crostone di baccalà mantecato, oppure un fritto misto di pesce o verdure pastellate, oppure, ancora, con l’irresistibile la polenta fritta con il Montasio. 

E se ancora non abbiamo del tutto soddisfatto la nostra voglia di bollicine, basta fare qualche altro chilometro arrivare in Emilia Romagna per lasciarsi ammaliare da un sorso di Lambrusco e un morso di gnocco fritto con gli affettati locali, sarà un colpo di fulmine del quale difficilmente vi scorderete. Ma le leccornie in questa regione non mancano, e allora via libera a taglieri con salumi e tigelle, piadina con squacquerone e prosciutto crudo di Parma da provare in abbinamento ad un calice di Sangiovese di Romagna. 

Dopo questi verdeggianti splendori è tempo di ripartire alla volta del mare, riempire i polmoni dei profumi della riviera ligure e gli occhi di bellezza, scoprire la viticoltura eroica di questa regione e le sue immancabili prelibatezze. Qui potrete contare su un vivido calice di Vermentino, da provare con la focaccia ligure, il cartoccio di pesciolini fritti, le olive taggiasche e i cucculli con erba cipollina, rosmarino e prezzemolo. 

Una manciata di chilometri più a sud ci aspetta la Toscana, con i suoi paesaggi da cartolina, i dolci declivi e i suoi vini rossi celebri in tutto il mondo. Esperienza assolutamente immancabile per il palato è quella del lampredotto abbinato con un giovane Chianti, e poi ancora la schiacciata toscana con la finocchiona e gli immancabili crostini di fegatini. Seguiamo ancora questo fil rouge, e passiamo da un grande rosso all’altro; in Umbria ci attende tutta la maestosa potenza dei Sagrantino di Montefalco abbinato alla tipica torta al testo farcita con verdura cotta e salsiccia oppure a crostini con patè di fegatini di pollo.  

Torniamo ancora ad affacciarsi sul mare, seguendo l’andamento di una denominazione che dal cuore delle Marche ci porta fin sulle spiagge dell’Adriatico e una volta giunti a destinazione regaliamoci un sorso di Verdicchio dei Castelli di Jesi per un aperitivo a base di crostini con il ciauscolo, le irresistibili olive ascolane, la crema fritta o la crescia farcita con salumi e formaggi del territorio. Qualche chilometro verso sud e andiamo ad “addentare” la terra d’Abruzzo, splendido angolo del nostro Belpaese sospeso fra mare montagna; qui lasciamoci coccolare da un calice di Trebbiano d’Abruzzo, e da tutte le prelibatezze di questa terra: arrosticini di pecora, salumi tipici e formaggi del territorio, le pallotte cacio e uova, la pizza fritta, i fegatini, peperoni e uova. Le prelibatezze perfette per il vostro aperitivo lungo lo stivale sono tante e golosissime e nel Lazio possiamo trovare i taglieri con salumi e formaggi della campagna laziale, la pizza bianca con la mortadella, la porchetta di Ariccia, le saporitissime coppiette e gli immancabili supplì e crocchette di patate da provare con in abbinamento con uno Shiraz prodotto nella regione.  

Scendendo ancora più a sud intravediamo la maestosità del Vesuvio pronti a innamorarsi perdutamente di un vibrante calice di Falanghina del Sannio da provare con la mozzarella di bufala, la caprese, le zucchine alla scapece o il casatiello. Il Molise saprà sorprendervi e lasciarvi un segno indelebile nella memoria. Un piccolo scrigno pieno di preziosi vitigni tutti da scoprire che insieme compongono la denominazione Molise DOC e di altrettante prelibatezze tutte da assaggiare: la scamorza molisana, la ventricina di Montenero di Bisaccia, la stracciata di Agnone o lo scattone, tipica preparazione molisana tradizionalmente consumata come aperitivo. Giunti in Puglia e prima di proseguire il nostro viaggio di gusto ci concediamo “una deviazione” brassicola per degustare una birra agricola, mentre il profumo dell’origano fresco sulle friselle o sulla focaccia condite con pomodoro e olio stuzzica le narici. Tra le altre gustose bontà locali perfette per un aperitivo anche gli immancabili taralli con stracciatella e pomodori secchi. Non poteva mancare in questo viaggio enogastronomico una sosta a Matera, dove degustare un calice di vino - bianco o rosso - di vino locale con un tagliere con pezzenta e caciocavallo podolico, peperone crusco, pane di Matera con fagioli di Sarconi e i lampascioni sott’olio. La Calabria con il suo mare lussureggiante, le sue montagne e i suoi parchi già vi attende per regalarvi tutta la piccante golosità della ‘nduja spalmata su crostini di pane, la tradizione delle patate ‘mpacchiuse con cipolla di Tropea e i salumi e formaggi della Sila da provare con un calice di Cirò rosso DOC.  

E per finire il nostro viaggio sbarchiamo sulle nostre splendide isole, patrimonio enogastronomico unico e sterminato. In Sicilia lasciatevi avvolgere dalla suadente potenza del Nero d’Avola e scopritelo accompagnato con pane cunzato con olio extravergine di oliva, pomodori, formaggio primo sale siciliano, acciughe e origano oppure con lo Sfincione con salsa di pomodoro, cipolla, acciughe e caciocavallo ragusano. In Sardegna invece vi attende tutto il calore di un ottimo bicchiere di Cannonau, i salumi e il pecorino sardo accompagnati dalla croccante golosità del pane carasau. 

Coldiretti e Campagna Amica vi aspettano a Milano dal 26 al 28 maggio ad Aperitivo Festival - Nhow Hotel, Via Tortona 35 - per regalarvi un’esperienza immancabile di vero gusto per il vostro agriaperitivo. 

Adnkronos - Vendemmie  

2023-05-25T06:58:12Z dg43tfdfdgfd